il mulino farsi un'idea

Vent’anni compiuti lo scorso anno e 250 titoli pubblicati: Farsi un’idea, la collana della casa editrice il Mulino (sito), è una bussola in un mondo dove la memoria è archivio digitale e il pensiero è corto e frammentato. Di fronte all’illusione che sia sufficiente twittare, postare o googolare per conoscere i temi del mondo contemporaneo il Mulino rilancia e mette in viaggio le idee.

Il rinnovo è il simbolo del perdurante investimento in una collana che è stata ed è un impegno culturale e civile: brevi saggi per dare una informazione seria e autorevole, in uno stile vivace, e per permettere a tutti la possibilità di conoscere e partecipare dei diversi aspetti del mondo in cambiamento.

La nuova collana del Mulino debutta in libreria con cinque nuovi titoli e una riedizione.

Nicoletta Cavazza e Margherita Guidetti, docenti di Psicologia sociale all’Università di Modena e Reggio Emilia, inaugurano la collana con il libro Scelte alimentari. Foodies, vegani, neofobici e altre storie (il Mulino, pp. €167, € 12,00). Condividere un pasto al giorno d’oggi è sempre più difficile, con buona pace di mamme e nonne che alla tradizione vedono sostituirsi regimi alimentari sempre più particolari e complessi.

Il cibo è primariamente uno strumento di nutrizione e piacere sia per gli umani che per gli animali, ma gli esseri umani lo hanno reso parte di un sistema estetico (la cucina), oltre che un marcatore sociale (per esempio le cucine etniche) e uno strumento morale (come le prescrizioni religiose). Questo libro è un viaggio in territori attraenti per tutti, per capire chi siamo attraverso ciò che mangiamo.

Un altro tema di stretta attualità è affrontato dal libro di Rodolfo Costa, genetista, e Sara Montagnese, professore di Medicina interna (entrambi all’Univesità di Padova) Gufi o allodole? Cosa sono e come funzionano gli orologi circadiani (il Mulino, pp. 130, € 12,00).

Anche dietro alla possibile definitiva scelta di abolire l’ora legale ci sono ovviamente anni di studi sugli orologi circadiani. Che cosa sono? Come influenzano la nostra vita? E soprattutto come interagiscono con l’orologio solare e con quello sociale? Nel libro si tratta anche del jet-leg sociale e di come la nostra vita sia ormai regolata più da orologi produttivi e lavorativi che naturali.

La scienza del decidere e l’ansia dell’infanzia, altri temi della collana “Farsi un’idea”

La scienza del decidere è, invece, al centro del volume di Rino RumiatiSaper decidere. Intuizioni, ragione e impulsività (il Mulino, 2020, pp. 175, € 12,00). Scegliere fra più alternative è qualcosa che facciamo tutti e per tutta la vita, fin da quando, bambini, decidiamo se dividere o meno la merenda con il compagno di banco.

In questo volume Rino Rumiati, professore di Psicologia generale in diversi atenei italiani e specialista proprio nei meccanismi psicologici e neurologici sottesi ai processi decisionali, analizza la storia e l’evoluzione degli studi in questo settore, dalle origini fino agli attuali strumenti tecnologici e matematici che forse in futuro faranno diventare medici e giudici anche i robot .

Il libro di Maria Pontillo e Stefano VicariBambini e adolescenti ansiosi. Come aiutarli (il Mulino, pp. 136, € 12,00), partendo da storie vere, sottolinea come ciò che siamo da grandi nasce proprio da bambini, e come quindi non ci si debba preoccupare esclusivamente del benessere fisico dei propri figli, ma anche e soprattutto di quello psicologico.

Si individua il percorso che conduce specialisti, ma soprattutto genitori e ragazzi stessi, a scoprire la presenza di un disturbo d’ansia e a tenerlo distinto da un semplice disagio legato all’età (con anche un piccolo vademecum per genitori e insegnanti).

Gli autori hanno una lunga esperienza sul campo: Maria Pontillo è dirigente psicologo dell’Unità operativa complessa di Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza dell’Ospedale Bambino Gesù di Roma e Stefano Vicari è direttore dell’Unità operativa di Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza dell’Ospedale Bambino Gesù di Roma e professore di Neuropsichiatria infantile all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma.

Nella rinnovata collana del Mulino, un volume sulla figura di Maria Maddalena

Infine, il volume di Adriana ValerioMaria Maddalena. Equivoci, storie, rappresentazioni (il Mulino, pp. 127, € 12,00)Dopo Maria di NazaretAdriana Valerio, già professoressa di Storia del cristianesimo e delle chiese nell’Università Federico II di Napoli e direttrice della collana internazionale interconfessionale «La Bibbia e le donne» (Il Pozzo di Giacobbe), ci racconta la figura della Maddalena.

La predicazione, la letteratura, l’iconografia, la musica e, oggi, il cinema, ci consegnano in maniera prepotente la storia di questa donna, rappresentata come cortigiana che rinuncia a tutto per amore di Cristo al quale rimane vicina, fin sotto la croce, e per un altro filone letterario addirittura sua sposa.

Le questioni che questo libro affronta vertono sulla legittimità di queste rappresentazioni più o meno fantasiose. Attraverso le fonti storiche e i Vangeli, l’autrice ci restituisce la vera figura di Maddalena, discepola e apostola di Gesù.

Il libro di Legrenzi in una nuova edizione

Per concludere, in occasione del restyling della collana, la riedizione di uno dei suoi grandi successi: Felicità. Quali trappole mentali ci impediscono di essere felici? di Paolo Legrenzi (il Mulino, pp. 148, € 12,00).

L’autore, saggista e professore emerito di Psicologia nell’Università Ca’ Foscari di Venezia, ci conduce alla scoperta dei meccanismi attraverso i quali la mente ostacola o favorisce la ricerca della felicità. Capirli può aiutarci a non cadere in inganno, perché ciò che ci impedisce di essere davvero felici è nella nostra mente, non nel mondo.