Fano- La Memo o Mediateca Montanari è uno dei luoghi scelti da Passaggi Festival, fin dalla prima edizione, per ospitare laboratori e mostre. Così sarà anche in questa VI edizione (27 giugno-1 luglio 2018).

Alla Memo tra laboratori, serigrafie e Piccoli asSaggi

Si svolgeranno, infatti, alla Memo le attività laboratoriali per bambini e adulti curate da Maddalena Palestrini e la nuova rassegna “Piccoli asSaggi, la saggistica per diventare grandi”. Al piano terra, invece, saranno esposte, dal 27 giugno al 29 luglio, le serigrafie dell’illustratrice torinese Elisa Talentino, una delle otto protagoniste delle mostre pensate per Passaggi Festival dall’art manager Paola Gennari.

Memo, una biblioteca multimediale

Fino al 1998 sede della scuola elementare Luigi Rossi, nel 2010 la Memo è diventata una biblioteca multimediale, polo di attrazione per tanti giovani, spazio innovativo e stimolante per differenti generazioni e principale centro culturale cittadino.

Al suo interno, nel corso dell’anno, si svolgono incontri, corsi e letture organizzati dalla stessa Memo, in sinergia con l’assessorato alla Cultura, ma anche progetti ed eventi esterni, come Passaggi Festival, ospitati negli ampi e accoglienti spazi dell’immobile che si affaccia sui giardini di piazza Amiani.

Il sistema bibliotecario cittadino: Memo e Federiciana

Oltre alla Memo (da segnalare che sorge su un sito archeologico della Fano romana visitabile), completa il servizio bibliotecario di Fano la storica Biblioteca Federiciana, struttura dedicata alla ricerca e alla conservazione e custode della memoria cittadina con oltre 250 mila volumi e numerosi fondi.