La_macchina_zero_Rocchi_Ciaj_Demonte_Matteo_copertina

La macchina zero. Mario Tchou e il primo computer Olivetti
di Ciaj Rocchi e Matteo Demonte, Solferino

 

Il 9 novembre 1961 sull’autostrada Milano-Torino pioveva a dirotto. Mario Tchou, capo della Divisione Elettronica Olivetti, era in auto verso Ivrea dove avrebbe presentato le ultime novità al consiglio di amministrazione.
Aveva 37 anni, e sarebbe stato l’ultimo dei suoi viaggi. Su richiesta di Adriano Olivetti, era tornato in Italia dagli States dove dirigeva il prestigioso Hartley Laboratory. Aveva presentato alla Fiera di Milano un Elaboratore Elettronico Aritmetico, Elea 9003: il primo computer interamente realizzato con elementi allo stato solido, i transistor.
Questa macchina segnò un passaggio tecnologico fondamentale.
Da allora, il mondo non sarebbe più stato lo stesso.



21/06/2022 – Orario: 23:00 - 23:59 – Luogo: FanoChiostro ex Convento delle Benedettine

CIAJ ROCCHI e MATTEO DEMONTE, “La macchina zero. Mario Tchou e il primo computer Olivetti” (Solferino)
Gli Autori conversano con MASSIMILIANO TREVISAN (Divulgatore scientifico) e PAOLO DELLO VICARIO (Esperto di Performance Marketing & AI)


0


CONDIVIDI!